Nuova terapia per le complicanze cardiache e renali
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Home / Blog / Nuova terapia per le complicanze cardiache e renali

Nuova terapia per le complicanze cardiache e renali

Secondo uno studio clinico portato avanti dalla Sapienza, utilizzare quotidianamente il tadalafil, un farmaco normalmente usato per la disfunzione erettile, porterebbe a un miglioramento a livello cardiaco nei pazienti diabetici di sesso maschile e favorirebbe la funzione immunitaria e renale in pazienti di ambo i sessi. Vediamo nel dettaglio i risultati della ricerca.

Il tadalafil nel trattamento contro il diabete

Pubblicati sulla rivista Science Translational Medicine, i risultati dello studio clinico coordinato dalla Sapienza hanno dimostrato che il tadalafil potrebbe rivelarsi efficace anche nel trattamento di altre patologie. Nel dettaglio, questo farmaco, un inibitore dell’enzima della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5i), viene utilizzato come vasodilatatore per contrastare la disfunzione erettile e i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna, ma secondo lo studio potrebbe essere impiegato anche nei pazienti con cardiomiopatia diabetica.

Più nello specifico, il gruppo di ricerca ha analizzato 122 soggetti, uomini e donne con diabete di età compresa tra i 45 e gli 80, ai quali è stato somministrato ad alternanza il tadalafil e il placebo. I risultati hanno sottolineato i possibili benefici dei PDE5i, degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5, nel trattamento delle complicanze del diabete in alcuni soggetti:

  •  gli uomini affetti da problemi microvascolari correlati alla patologia (come disfunzione erettile, cardiomiopatia o malattia renale);
  • donne in menopausa a rischio per malattia renale.

In aggiunta, nello studio degli effetti del tadalafil, i ricercatori hanno tenuto conto delle differenze di sesso dei pazienti diabetici con cardiomiopatia diabetica. Secondo gli esperti, il miglioramento cardiaco interessa solamente gli uomini, a causa del fatto che le donne sono soggette alla mancanza di estrogeni. In tal senso, il professor Andrea Isidori pone l’attenzione sull’importanza di considerare che le donne in pre-menopausa e in post-menopausa potrebbero rispondere ai farmaci in modo diverso, dunque “dovrebbero essere adeguatamente rappresentate negli studi clinici”.  

L’approccio multidimensionale di questo studio ha portato alla luce l’enorme potenziale del tadalafil, che andrebbe a migliorare la funzione immunitaria e renale di uomini e donne, nonché a ottimizzare la dinamica della contrazione cardiaca nei pazienti di sesso maschile. Grazie alla ricerca, è stato dimostrato che i PDE5i sono dei medicinali sicuri, economici e ben tollerati dai pazienti diabetici, i quali possono godere degli effetti benefici per il trattamento delle complicazioni cardiache e renali del diabete.

Nota: Il contenuto del presente articolo non è inteso né raccomandato come sostituto di consigli, diagnosi o trattamenti medici. Pertanto è sempre necessario chiedere il parere di un medico in merito a qualsiasi domanda, condizione clinica, trattamento o argomento trattato nel presente documento. Doctorium non si assume nessuna responsabilità sull'utilizzo autonomo delle informazioni indicate.

Articoli correlati

Fai conoscere l'articolo ai tuoi amici

0 Condivisioni
Elemento aggiunto al carrello.
0 items -

Chiedi un video consulto.

doctorium_logo.png

Scrivi i tuoi dati e penseremo a tutto noi

× Servizio Clienti