Cerca un oncologo online e prenota una video visita oncologica

L’oncologo è il medico specializzato in Oncologia Medica ovvero la branca della medicina che si occupa della diagnosi e del trattamento dei tumori. Compito dell’oncologo è porre diagnosi di cancro e indirizzare il paziente verso la terapia più adatta alle sue condizioni. Le terapie oncologiche possono essere mediche oppure chirurgiche o una combinazione di entrambe.

 

Se necessiti del parere di uno specialista, vorresti chiedere una seconda opinione o devi effettuare una visita oncologica di controllo, sulla piattaforma Doctorium è possibile richiedere un consulto oncologico online e ricevere subito un parere medico.

 

Prenotare una consulenza oncologica online è semplicissimo: registrati sulla piattaforma, cerca un oncologo online tra i nostri specialisti, scegli la data o richiedi un consulto prioritario, e ottieni subito un appuntamento per una video visita oncologica, in maniera comoda e sicura.

Trova un oncologo online tra i nostri specialisti

Ecco alcuni dei medici specializzati in Oncologia Medica a cui puoi chiedere un video consulto su Doctorium.it.

Dott. Carlo Pastore

Dr Carlo Pastore
Curriculum

Consulenza online di 30 minuti • 200 €

Come funziona la visita oncologica

Durante la prima visita oncologica, lo specialista raccoglie l’anamnesi del paziente. Molto spesso il paziente giunge a sottoporsi a visita specialistica oncologica perché indirizzato dal medico di medicina generale o da altro specialista che visti i sintomi e i segni del paziente ha sospettato una neoplasia alla base dei suoi disturbi.

 

È importante comunque sottolineare che molte malattie oncologiche sono del tutto asintomatiche e vengono diagnosticate casualmente tramite un esame diagnostico eseguito per altri motivi (situazioni per le quali potrebbe essere necessario una visita oncologica urgente). In altri casi invece la sintomatologia si presenta quando purtroppo la malattia è già in fase avanzata.

 

Tra questi segni e sintomi possiamo avere il dolore, perdite ematiche, anemia, la perdita eccessiva di peso in poco tempo o una serie di altri sintomi che vengono ad essere inquadrati nell’ambito delle sindromi paraneoplastiche e che fungono da campanello di allarme di una neoplasia sottostante.

 

Proprio per via della latenza dei sintomi è molto importante effettuare lo screening finalizzato appunto alla prevenzione oncologica. Ricordiamo a tal proposito lo screening del tumore alla mammella tramite ecografia mammaria e mammografia, oppure il PAP Test o la ricerca del DNA del papilloma virus per lo screening del tumore alla cervice uterina, o la ricerca del sangue occulto nelle feci o la colonscopia per il cancro al colon ecc.

 

La prevenzione tumori è sicuramente oggi la sfida più importante da vincere viste le scarse aspettative di vita quando purtroppo la neoplasia viene diagnosticata tardivamente.

 

Durante la visita oncologica online si possono far visionare allo specialista le analisi di laboratorio e gli esami strumentali che si sono eseguiti. Lo specialista può decidere se richiedere o meno nuove indagini.

 

Dopo aver effettuato la diagnosi e stabilito a che stadio è la neoplasia può indicare la terapia medica o chirurgica o entrambe più adatta al caso del paziente.

 

È possibile porre domande all’oncologo relative alla chemioterapia da seguire, ai rimedi contro i suoi effetti collaterali, alla possibilità di effettuare la chemioterapia neoadiuvante prima dell’intervento chirurgico di rimozione della massa, o di effettuare la chemioterapia adiuvante dopo essere stati sottoposti a chirurgia. Il consulto con l’esperto è importante anche per ottenere una second opinion su una malattia neoplastica già diagnosticata e/o trattata.

L’oncologo risponde online alle tue domande

Ecco alcune delle domande più frequenti poste dai nostri utenti.

Quali sono i tumori più frequenti?

Secondo le fonti ufficiali fornite dal Ministero della Salute in Italia ogni giorno circa 1.000 persone ricevono una nuova diagnosi di tumore maligno. Le 5 neoplasie più frequenti, nel 2019, nella popolazione sono quelle della mammella (53.500 nuovi casi), colon-retto (49.000), polmone (42.500), prostata (37.000) e vescica (29.700). Le neoplasie rappresentano oggi la principale cause di morte dopo le malattie del sistema circolatorio (infarto del miocardio, ictus cerebrale ecc.).

Che cos’è un adenocarcinoma?

La forma di cancro più frequente è il carcinoma, ovvero una classe di tumori maligni che si sviluppano a partire dalle cellule epiteliali. Se invece le cellule maligne derivano da un tessuto ghiandolare si parla di adenocarcinoma.

Che cos’è un sarcoma?

Si tratta di un’altra forma di cancro. I sarcomi derivano da cellule dei tessuti molli come muscoli, vasi sanguigni, tessuto adiposo e ossa.

Che cos’è un glioma?

I gliomi sono forme di cancro che risultano dalla trasformazione delle cellule gliali del sistema nervoso centrale.

Che cos’è un melanoma?

Il melanoma è una forma di cancro che deriva dalla trasformazione neoplastica dei melanociti della cute o di altri organi.

Chi è lo specialista dei tumori del sangue (leucemia, linfoma e mieloma)?

I tumori del sangue vengono diagnosticati e trattati dall’ematologo ovvero dal medico specializzato in ematologia. I principali tipi di tumore del sangue sono tre ovvero la leucemia, il linfoma e il mieloma.

 

La leucemia è un tumore del sangue che ha origine nel sangue e nel midollo osseo.

 

I linfomi sono forme di cancro che derivano dalla trasformazione neoplastica dei linfociti. Il linfoma viene distinto in linfoma non Hodgkin e linfoma di Hodgkin. Il linfoma non Hodgink è un tumore del sangue che si sviluppa nel sistema linfatico a partire dai linfociti, un tipo di globuli bianchi che aiuta il corpo a combattere le infezioni. Il linfoma di Hodgkin è un tumore del sangue che si sviluppa anch’esso nel sistema linfatico dai linfociti ma che si caratterizza dalla presenza di un linfocita anormale chiamato cellula Reed-Sternberg.

 

Il mieloma multiplo è invece un tumore del sangue che inizia nelle plasmacellule ovvero da un tipo di globuli bianchi prodotti nel midollo osseo.

 

La visita ematologica in realtà non serve solo per porre diagnosi e per curare i tumori del sangue (in questo caso viene anche indicata come visita oncoematologica), ma viene eseguita anche per diagnosticare tutte quelle patologie ematiche che non sono necessariamente oncologiche come per esempio le anemie (in questo caso è necessario quindi effettuare una visita ematologica per anemia), le trombocitopenie, le leucopenie e i disturbi della coagulazione del sangue.

 

Su Doctorium è possibile effettuare una visita ematologica privata. L’ematologo risponde online a tutte le perplessità sulla diagnosi e sulle terapie. Durante il consulto ematologico online è possibile far valutare le analisi del sangue preventivamente caricate sulla piattaforma e si può così effettuare anche una visita ematologica urgente.

× Servizio Clienti