Diabetologo Online - Prenota Visita Diabetologica - Doctorium
18473
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-18473,page-child,parent-pageid-17939,bridge,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Diabetologia

Dott. Raffaele Mancini

Mancini Raffaele 185x241
Curriculum

Consulenza online durata 48 ore • 45 €

Cos’è la Diabetologia

 

La Diabetologia è la branca della medicina interna che si occupa del diabete e delle sue complicanze.

 

Il diabete è una patologia caratterizzata dall’aumento dei livelli di glucosio nel sangue a causa del deficit della quantità e, spesso, dell’efficacia biologica dell’insulina, l’ormone prodotto dal pancreas che controlla la glicemia.

 

Le principali varietà di diabete sono le seguenti:

 

  • Diabete tipo 1 (detto anche insulino-dipendente);
  • Diabete tipo 2 (detto anche non-insulino-dipendente);
  • Diabete gestazionale;
  • Diabete monogenico (es. MODY, maturity-onset diabetes of the young);
  • Diabete secondario ad altra patologia (es. malattia del pancreas) o farmaci (es cortisone).

 

Epidemiologia del Diabete

 

Secondo l’Oms, sono circa 346 milioni le persone affette da diabete in tutto il mondo e più dell’80% delle morti correlate a questa patologia avvengono in Paesi a basso e medio reddito. L’Oms stima inoltre che i decessi per diabete sono destinati a raddoppiare tra il 2005 e il 2030.

 

In cosa consiste la visita Diabetologica

 

La visita diabetologica ha l’obiettivo di:

 

  • Individuare una condizione di intolleranza glucidica, pre-diabete o di predisposizione all’insorgenza del Diabete;
  • Porre diagnosi di malattia diabetica;
  • Valutare la presenza di complicanze diabetiche già presenti (per esempio la nefropatia diabetica);
  • Inquadrare e controllare altre anomalie cliniche e di laboratorio già presenti (per esempio ipertensione arteriosa, colesterolo alto, trigliceridi alti, steatosi epatica ecc.);
  • Prescrivere la cura dietetico-comportamentale e farmacologica.

 

La visita prevede un primo momento di anamnesi in cui il medico indaga la storia clinica del paziente. L’anamnesi ha lo scopo di ottenere maggiori informazioni sullo stato generale di salute del paziente e della sua famiglia, sui suoi sintomi e su eventuali fattori di rischio al Diabete. È importante indagare sulle condizioni cardiologiche del paziente (i valori di pressione arteriosa), la situazione nefrologica (valutazione della creatininemia ecc.) le abitudini dietetiche, il calcolo della massa corporea e della circonferenza addominale. Il diabetologo può prendere visione degli esami di laboratorio e strumentali che il paziente ha caricato sulla piattaforma Doctorium.

 

Una volta posta la diagnosi il diabetologo imposta la terapia e istruisce il paziente sulle misurazioni della glicemia da effettuare a domicilio. Potrebbe essere molto utile abbonarsi al servizio di Telemedicina di Doctorium perché permette di effettuare il monitoraggio della glicemia e stilare i grafici relativi all’andamento, consultabili poi dal medico diabetologo durante il video-consulto.

 

Il medico dà inoltre suggerimenti sull’alimentazione e sull’attività fisica da seguire e fissa eventuali ulteriori incontri specialistici, prescrivendo esami di laboratorio e strumentali per lo studio delle complicanze della malattia diabetica.

 

Quando fare una visita Diabetologica

 

È consigliabile effettuare un video-consulto in Diabetologia se sono presenti sintomi e/o segni che fanno sospettare il diabete. Tra questi abbiamo: sete intensa (polidipsia), necessità di urinare spesso con urine abbondanti (poliuria), stanchezza (astenia). Si consiglia di richiedere un video-consulto se si riscontrano valori alterati alle analisi del sangue (glicemia alta, colesterolo alto, trigliceridi alti ecc.). E’ bene fare un video-consulto anche se si è sovrappeso, si soffre di obesità, se vi è una certa predisposizione familiare al diabete oppure si è in gravidanza e si ha il diabete gestazionale o vi è il rischio che si sviluppi.

 

Ricordiamo inoltre che nel diabete tipo 1 vi è spesso perdita di peso. La malattia può esordire in maniera brusca con notevole malessere, sonnolenza e odore di acetone nell’alito. Nel diabete tipo 2 invece, la diagnosi viene fatta spesso in una persona che sta sostanzialmente bene in occasione di esami di laboratorio o altri accertamenti.

 

Si può chiedere anche una second opinion su una diagnosi di malattia diabetica già ottenuta in passato, oppure la si può richiedere come follow-up ad una terapia già iniziata. Durante il video consulto si possono valutare i grafici relativi al tele monitoraggio della glicemia ottenuti grazie al servizio di telemedicina.

× Servizio Clienti