Home / Blog / Allergologia / Orticaria acuta

Orticaria acuta

Dott.ssa Laura Losappio – Allergologa – Referente Area Sanità Società Italiana dei Dottori di Ricerca (SIDRI).

Definizione

L’orticaria acuta è una condizione clinica caratterizzata dalla comparsa di pomfi rilevati, rossi e pruriginosi.

L’orticaria acuta è estremamente comune tanto che circa il 10-20% della popolazione accusa tale disturbo nel corso della sua vita. 

Manifestazioni dell’orticaria acuta

Nella maggior pate dei casi viene sottoforma autolimitante ed è causata da una reazione allergica a cibo o a farmaci, talvolta, però, può essere una manifestazione di infezioni specie di natura virale [1].

La durata dell’orticaria è variabile: soprattutto negli adulti l’orticaria può durare più di 6 settimane ed in tal caso si parla di orticaria cronica, argomento che tratteremo in un altro articolo.

La maggior parte dei pazienti con orticaria acuta può essere trattata dal proprio medico di medicina generale ma talvolta, anche per le terapie che necessitano, è opportuno rivolgersi agli specialisti allergologi e dermatologi.

Orticaria acuta grave: angioedema e anafilassi

Talvolta l’orticaria acuta si manifesta in forma così importante che necessita di cure da pronto soccorso, infatti, è la malattia cutanea più comunemente trattata in pronto soccorso, sia negli adulti [2] che nei bambini [3–5]. La reazione anafilattica e lo shock anafilattico che ne potrebbe derivare sono da intendersi come urgenze – emergenze mediche che necessitano di immediato ricovero in ospedale.

L’orticaria acuta, infatti, può essere associata all’angioedema, cioè all’edema del derma profondo e dei tessuti sottocutanei, che colpisce spesso palpebre, bocca, labbra, lingua e vie aeree superiori, e può quindi essere una componente dell’anafilassi [1].

Per anafilassi intendiamo, una condizione grave che potrebbe rappresentare un’urgenza/emergenza medica e che è data da una reazione IgE-mediata acuta, potenzialmente letale, che è identificata da sintomi come sopra e da segni quali stridore, dispnea, respiro affannoso e marcata ipotensione.

I casi di orticaria acuta riferiti al dipartimento di emergenza per la diagnosi e la cura sono specie bambini [5–7] e, soprattutto in tali casi, è fondamentale determinare se queste condizioni morbose fanno parte di un sintomo anafilattico e in caso affermativo, bisogna intraprendere un trattamento tempestivo e un attento monitoraggio.

Uno studio scientifico

Nell studio “Acute urticaria presenting in the emergency room of a general hospital” abbiamo individuato, in un anno, un totale di 459 pazienti che erano giunti in pronto soccorso per un’orticaria acuta. L’angioedema era presenta in 139 casi (30.3%), la febbre in 55 casi (12%). Ben 29 pazienti presentavano i criteri dell’anafilassi.

Le cause erano state accertate in 193 casi ossia nel 42% di tutti i pazienti studiati: i farmaci erano responsabili per il 20.7%, i morsi di insetto per il 10.2%; gli alimenti per il 7.4% e l’orticaria da contatto solo per il 3.7%. [8]

Cenni di terapia

La terapia dell’orticaria acuta sicuramente prevede l’uso di 2 classi di farmaci: antistaminici e cortisonici somministrati per via orale o parenterale a seconda della gravità di reazione. 

Nelle forme croniche di orticaria i farmaci utilizzati di prima linea per controllare i sintomi della malattia sono gli antistaminici con una posologia che il proprio medico di medicina generale o lo specialista individuano in base alla situazione.

In caso di mancata risposta sono a disposizione anche farmaci biologici come gli anticorpi monoclonali.

Quest’ultimi oggigiorno sono sempre più utilizzati.

In un altro articolo sul blog abbiamo parlato di altre forme allergiche e de loro trattamento (vedi)

Fonti bibliografiche

  1. Kaplan AP. – Urticaria and angioedema. In: Adkinson NF, Bochner BS, BusseWW, et al, editors – Middleton’s Allergy: Principles and Practice, 7th, St Louis, MO: Mosby;2009. p. 1063.
  2. [2] Simonart T, Askenasi R, Lheureux P. – Particularities of urticaria seen in the emergency department. – Eur J Emerg Med – 1994;
  3. [3] Kim JY, Cho HH, Hong JS, Jin SP, Park HS, Lee JH, et al. – Skin conditions presenting in emergency room in Korea: an eight-year retrospective analysis. – J Eur Acad Dermatol Venereol – 2012;27(4):479–85;
  4. [4] Wang E, LimBL, Than KY., – Dermatological conditions presenting at an emergency department in Singapore. – Singapore Med J – 2009;
  5. [5] Ricci G, Giannetti A, Belotti T, Dondi A, Bendandie B, Cipriani F, et al. – Allergy is not the main trigger of urticaria in children referred to the emergency room. – J Eur Acad Dermatol Venereol – 2010;
  6. [6] Konstantinou GN, Papadopoulos NG, Tavladaki T, Tsekoura T, Tsilimigaki A, Grattan CE. –  Childhood acute urticaria in northern and southern Europe shows a similar epidemiological pattern and significant meteorological influences. – Pediatr Allergy Immunol – 2011;22:36–42.
  7. [7] Liu TH, Lin YR, Yang KC, Tsai YG, Fu YC, Wu TK, et al. – Significant factors associated with severity and outcome of an initial episode of acute urticaria in children. – Pediatr Allergy Immunol – 2010;
  8. [8] Laura Losappio et al. – Acute urticaria presenting in the emergency room of a general hospital – European Journal of Internal Medicine – November 25, 2013.
Nota: Il contenuto del presente articolo non è inteso né raccomandato come sostituto di consigli, diagnosi o trattamenti medici. Pertanto è sempre necessario chiedere il parere di un medico in merito a qualsiasi domanda, condizione clinica, trattamento o argomento trattato nel presente documento. Doctorium non si assume nessuna responsabilità sull'utilizzo autonomo delle informazioni indicate.
Elemento aggiunto al carrello.
0 items -

Il servizio è sempre attivo dal lunedì alla domenica, dalle 07:00 alle 23:00. Scrivici i tuoi dati e ti contattiamo in meno di un’ora!

doctorium_logo.png

Chiedi un video consulto.

Scrivi i tuoi dati e ti richiameremo noi in meno di un'ora

* Il servizio è attivo dal Lunedi alla Domenica dalle 07 alle 23

× Servizio Clienti