Che cos’è la miocardite: diagnosi e trattamento - Doctorium
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Home / Blog / Che cos’è la miocardite: diagnosi e trattamento

Che cos’è la miocardite: diagnosi e trattamento

La miocardite è l’infiammazione del miocardio ovvero del tessuto muscolare del cuore. Colpisce più spesso le persone giovani, nella maggior parte dei casi è asintomatica e guarisce senza provocare danni, a volte però l’infiammazione può essere più aggressiva ed è importante conoscerne i campanelli d’allarme. Nel nostro articolo vedremo come si fa la diagnosi e qual è il trattamento più adatto.

Cause

Le cause che possono provocare l’insorgenza della miocardite sono molteplici. L’infiammazione può essere indotta da un’infezione, dall’azione di tossine oppure di farmaci. Ma può essere provocata anche da patologie sistemiche come per esempio la sarcoidosi. Nella maggior parte dei casi però le cause restano sconosciute. Nei paesi sviluppati le infezioni virali che più spesso provocano l’insorgenza della miocardite sono quelle sostenute dal parvovirus B19 e dal’herpesvirus umano 6, inoltre si è visto che il virus SARS-CoV-2 causa talvolta miocardite. Nei Paesi in via di sviluppo la miocardite infettiva è più spesso dovuta a febbre reumatica, malattia di Chagas o AIDS.

Le cause non infettive includono sostanze tossiche per il cuore (come alcol e cocaina), alcuni farmaci e alcuni disturbi autoimmuni e infiammatori. La miocardite causata da farmaci è chiamata miocardite da ipersensibilità.

Che sintomi possono svilupparsi

La sintomatologia legata alla miocardite è molto variabile e dipende molto dalla gravità della malattia.

Spesso la miocardite provocata da un’infezione virale provoca semplicemente la comparsa di febbre e stanchezza.

Nelle situazioni più gravi invece si manifestano sintomi importanti come quelli legati allo scompenso cardiaco. Si ha quindi dispnea, fame d’aria, edema, inappetenza, pressione bassa, dolore toracico che può simulare un infarto. Il dolore che si presenta è solitamente intenso oppure sordo e si irradia al collo, alla schiena oppure alle spalle. Può essere lieve oppure forte e peggiora con i movimenti del torace, con la tosse, quando si ingoia e se si fanno respiri profondi. Si può avere sollievo se si sta seduti e ci si piega in avanti. Si possono manifestare anche aritmie ovvero tachicardia o blocchi. Può succedere che le condizioni cliniche peggiorino e diventino davvero molto gravi, tanto da richiedere il supporto in terapia intensiva.

Come si fa diagnosi

Per porre diagnosi di miocardite è necessario effettuare alcuni esami strumentali.

Molto importanti sono l’ecg e il dosaggio dei marker cardiaci nel sangue, si tratta di sostanze che vengono liberate nel sangue quando le cellule cardiache vengono danneggiate. L’ecocadiogramma permette di evidenziare le alterazioni valvolari e del muscolo che si verificano nel corso dell’infiammazione e stessa cosa può fare la risonanza magnetica miocardica.

È importante cerca di definire la causa responsabile dell’insorgenza della miocardite. Può essere utile per tanto l’emocromo e la valutazione dei globuli bianchi.

La diagnosi di certezza si ha solo con la biopsia. Quest’ultima però viene eseguita raramente perché è difficile da eseguire ed è particolarmente rischiosa pertanto si evita di effettuarla e ci si basa prevalentemente sulla risonanza magnetica. Grazie a questa si può identificare l’infiammazione e si può seguire la sua evoluzione nel tempo.

Che fare? Trattamento

Solitamente la cura dipende dalla causa e viene per tanto decisa caso per caso.

Se per esempio alla base vi è un’intossicazione farmacologica, che può accadere nel caso per esempio di alcuni farmaci psichiatrici, la prima cosa da fare è sospendere immediatamente l’assunzione del farmaco incriminato. Se invece la miocardite è di origine autoimmunitaria è necessario impostare una terapia cortisonica oppure con altri farmaci immunosoppressori oppure con farmaci biologici.

È importantissimo riconoscere subito i sintomi dello scompenso ed indirizzare il paziente nei centri ben collaudati nel trattamento della miocardite, perché come già accennato, le conseguenze in alcuni casi possono essere particolarmente gravi e richiedere il trattamento in terapia intensiva.

Fonti:
  • Bejiqi R, Retkoceri R, Maloku A, Mustafa A, Bejiqi H, Bejiqi R. The Diagnostic and Clinical Approach to Pediatric Myocarditis: A Review of the Current Literature. Open Access Maced J Med Sci. 2019 Jan 15;7(1):162-173.
  • Price JF. Congestive Heart Failure in Children. Pediatr Rev. 2019 Feb;40(2):60-70.
  • Seo KW, Park JS. Sinus of Valsalva Aneurysm and Multiple Aortic Aneurysms Provoked by Viral Myocarditis. Korean Circ J. 2019 Feb;49(2):194-196.
  • Mavrogeni SI, Tsarouhas K, Spandidos DA, Kanaka-Gantenbein C, Bacopoulou F. Sudden cardiac death in football players: Towards a new pre-participation algorithm. Exp Ther Med. 2019 Feb;17(2):1143-1148.
  • Filipowicz A, Coca MN, Blair BM, Chang PY. ACUTE MYOCARDITIS WITH CARDIOGENIC SHOCK AND MULTIPLE ORGAN FAILURE, FOLLOWED BY BILATERAL PANUVEITIS MASQUERADING AS ENDOGENOUS ENDOPHTHALMITIS, DUE TO TOXOPLASMA GONDII IN AN IMMUNOCOMPETENT PATIENT. Retin Cases Brief Rep. 2021 Sep 01;15(5):575-580.
  • Gannon MP, Schaub E, Grines CL, Saba SG. State of the art: Evaluation and prognostication of myocarditis using cardiac MRI. J Magn Reson Imaging. 2019 Jun;49(7):e122-e131.
  • Kurdi M, Zgheib C, Booz GW. Recent Developments on the Crosstalk Between STAT3 and Inflammation in Heart Function and Disease. Front Immunol. 2018;9:3029.
  • Bailey JR, Loftus A, Allan RJC. Myopericarditis: recognition and impact in the military population. J R Army Med Corps. 2019 Dec;165(6):451-453.
Nota: Il contenuto del presente articolo non è inteso né raccomandato come sostituto di consigli, diagnosi o trattamenti medici. Pertanto è sempre necessario chiedere il parere di un medico in merito a qualsiasi domanda, condizione clinica, trattamento o argomento trattato nel presente documento. Doctorium non si assume nessuna responsabilità sull'utilizzo autonomo delle informazioni indicate.

Articoli correlati

Fai conoscere l'articolo ai tuoi amici

0 Condivisioni
Elemento aggiunto al carrello.
0 items -

Chiedi un video consulto.

doctorium_logo.png

Scrivi i tuoi dati e penseremo a tutto noi

× Servizio Clienti