Paola Arangio 185x241

Dott.ssa Paola Arangio, Psicologa

Psicologa e Psicoterapeuta iscritta all’Ordine degli Psicologi del Lazio con il numero 1745.

Laureata in Psicologia presso l’università L.U.M.S.A di Roma con indirizzo Clinico e di Comunità.

Specializzata in Psicoterapia Psicodinamica presso la Società Internazionale di Psicoterapia in Setting Istituzionale (S.I.P.S.I) di Roma, in Psicodiagnostica presso il Centro di Studi e di Psicologia Applicata di Roma (CEIPA) ed in Psiconcologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Opera presso il suo studio privato a Roma dove si occupa di percorsi di psicoterapia individuale per adolescenti, adulti ed anziani, di psiconcologia, di psicodiagnostica, di psicoterapia ACT (Acceptance and Commitment Therapy) e di Mindfulness.

Rater neuropsicologo per la ricerca sull’Alzheimer presso l’ UOC di Neurologia dell’Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli di Roma.

Docente di eventi formativi ECM , di corsi di educazione alimentare nel settore sportivo approvati dalla Regione Lazio e di Master Nutrifor in nutrizione umana.

Indica la data che preferisci

Dicembre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112

Ambiti di attività

• Psicoterapia individuale per adulti e adolescenti (indirizzo psicodinamico)
• Psiconcologia
• Psicodiagnostica
• Psicoterapia Act (Acceptance and Commitment Therapy)
• Mindfullness
• Sostegno psicologico per anziani, malati cronici e per i loro caregiver

Patologie trattate

• Disturbi di personalità
• Disturbi d’ ansia
• Disturbi del tono dell’umore (depressione)
• Problemi relazionali
• Dipendenza affettiva
• Problemi esistenziali e del ciclo di vita

Le risposte della Dott.ssa Paola Arangio

Cos’è la psicoterapia psicodinamica?
Paola Arangio 100x100

Dott.ssa Paola Arangio

La psicoterapia individuale è un percorso di crescita e conoscenza profonda di sé e del proprio funzionamento che ha come scopo la promozione del benessere psico-fisico dell’individuo. Attraverso la psicoterapia la persona ha l’opportunità da un lato di affrontare le proprie difficoltà e le proprie sofferenze e dall’altro di sperimentare e scoprire risorse e potenzialità che le appartengono, in uno spazio sicuro, in cui trovare ascolto ed accoglienza. Esistono diversi tipi di psicoterapia, ciò che differenzia la psicoterapia psicodinamica dagli altri approcci è l’obiettivo che si pone, ovvero quello di andare oltre la semplice risoluzione del sintomo, indagando ed agendo sulle cause, più o meno profonde, che lo producono e lo alimentano. Per il terapeuta dinamico ha un valore assoluto il mondo interno del paziente che si manifesta attraverso le fantasie, i sogni, gli impulsi, i desideri e le paure.

Di che si occupa la psicoterapia ACT e per chi è indicata?
Paola Arangio 100x100

Dott.ssa Paola Arangio

L’ACT (Acceptance and Commitment Therapy) è una terapia pratica ed esperienziale, con l’obiettivo di aumentare la flessibilità psicologica che consente di superare i momenti critici e di vivere pienamente il presente muovendosi nella direzione tracciata dai propri valori

L’ACT insegna a non identificarsi con la propria sofferenza ma ad accettarla come parte della vita: se non possiamo evitare un dolore possiamo imparare ad affrontarlo meglio, a fargli spazio, a ridurre i suoi effetti e a crearci una vita che valga ugualmente la pena di essere vissuta.

L’ACT invita a uscire dalla propria mente ed entrare nella propria vita intraprendendo azioni impegnate in direzione di quelli che sono i propri valori. Questo tipo di terapia è particolarmente efficace nei pazienti oncologici o affetti da patologie croniche e invalidanti e per i loro familiari (caregiver) ed è mirato a fornire strategie per fronteggiare le situazioni stressanti determinate dalla malattia o dal ruolo assistenziale, ad identificare e riorganizzare obiettivi personali ed a ridurre il carico oggettivo e soggettivo della patologia sulla vita e sulla salute del paziente e del caregiver.

Di cosa si occupa la Psiconcologia?
Paola Arangio 100x100

Dott.ssa Paola Arangio

La psiconcologia è una branca della psicologia che si occupa degli aspetti psicologici legati alle malattie oncologiche e si rivolge ad una persona il cui disagio psicologico non dipende primariamente da un disturbo psicopatologico ma deriva dal trauma della diagnosi e delle cure e della prognosi. La definizione psicanalitica di trauma “Qualsiasi evento può assumere una valenza traumatica a patto che il viverlo implichi l’esperienza di un senso di impotenza e vulnerabilità a fronte di una minaccia, soggettiva o oggettiva, che può riguardare l’integrità e la condizione fisica della persona, il contatto con la morte oppure elementi della realtà da cui dipende il senso di sicurezza psicologica dell’individuo.”(Freud, Bowlby, Caretti e Craparo) si adatta perfettamente alla diagnosi di cancro con l’aggiunta del fatto che, a differenza di altre patologie gravi, il trauma arriva dall’interno ed è spesso vissuto come un tradimento del corpo e rappresenta una minaccia potenzialmente letale.

Anche chi nella vita è abituato ad affrontare autonomamente le difficoltà può aver bisogno di sostegno psicologico per contenere la sofferenza, gestire il senso di instabilità, l’ansia, la paura, i cambiamenti fisici e le difficoltà relazionali dovute alla malattia; uno specialista può aiutare a ridurre il carico emotivo, a trovare nuove strategie e ad attivare le risorse interne e familiari per affrontare il percorso, migliorando la qualità della vita.

È sempre necessario il supporto di uno psicologo perché la diagnosi di cancro è un evento traumatico che investe tutte le dimensioni della persona, non solo quella fisica ma anche quella psicologica, spirituale e relazionale.

Gli interventi dello psiconcologo sono diretti non solo al paziente ma anche alla sua famiglia che si trova improvvisamente coinvolta e travolta dalla malattia che può modificare profondamente le dinamiche familiari.

Lo psiconcologo può aiutare e sostenere il paziente e la famiglia dal momento della diagnosi, durante tutto il processo terapeutico ed anche oltre, quando il ritorno alla normalità può essere pieno di dubbi ed incertezze riguardo al proprio futuro.

Cos’è la Mindfulness e a cosa serve?
Paola Arangio 100x100

Dott.ssa Paola Arangio

La Mindfulness è una tecnica psicologica di meditazione e si può tradurre con consapevolezza, significa porre attenzione al momento presente ed è uno strumento molto utile per la gestione dello stress.  Si tratta di dirigere volontariamente la propria attenzione a quello che accade nella propria mente, nel proprio corpo e intorno a sé, momento per momento, facendo spazio e accogliendo sensazioni, emozioni e pensieri con curiosità e apertura Nella vita di tutti i giorni è come se fossimo guidati da un pilota automatico che ci fa compiere gesti e azioni abituali senza essere davvero coscienti di ciò che si sta facendo, perdendo il contatto con le proprie emozioni. Le tecniche di respirazione mindfulness rappresentano un’ancora per tornare in contatto con la realtà quando ci perdiamo nei nostri pensieri e ci permettono di riconnetterci con il momento presente perché è solo qui ed ora che possiamo agire efficacemente, non nel passato, né nel futuro.

Articoli della Dott.ssa Arangio

Video della Dott.ssa Arangio

× Servizio Clienti